Proiezione del film documentario Africa nera, Marmo bianco

Alle 18:00 – Brazzà e le origini dell’anticolonialismo
Proiezione del film documentario Africa nera, Marmo bianco
di Clemente Bicocchi, 2011, 77′
(premiato al festival di Annecy in Francia nell’ottobre 2012) 
Il documentario ci trasporta nel Congo di fine Ottocento, e racconta la vita di Pietro Savorgnan di Brazzà, esploratore controcorrente e fiero oppositore del colonialismo europeo che ha dedicato la sua vita all’Africa fino al sacrificio. La sua storia continua ad essere poco conosciuta in Italia, il documentario legando il passato al presente narra questa storia di grande interesse che induce a riflettere sui difficili rapporti tra l’Africa e l’Europa e su come forse avrebbero potuto svolgersi diversamente.
 
Presenterà il documentario Idanna Pucci, discendente di Brazzà che da tempo si impegna a fondo per difendere gli ideali del suo antenato in Africa come in Europa.
 
Per l’occasione sarà allestita dal 22 al 24 marzo dalle 16:00 alle 21:00 la mostra Ombre, Marionette e Burattini. Nel foyer del Teatro Rossi Aperto, verranno esposte le opere realizzate da Mariano Dolci e alcuni collaboratori per le riprese del documentario “Africa nera, Marmo bianco”. La mostra comprende marionette a filo, ombre finemente cesellate e burattini a guanto che rappresentano i personaggi principali del documentario. 
 
Mariano DolciBurattinaio, ha lavorato più di trenta anni nelle istituzioni scolastiche di Reggio Emilia, dall’Asilo nido alle Scuole dell’Infanzie e a quelle elementari dirigendo il “laboratorio di Animazione del Comune fino al suo pensionamento. E’ stato invitato a trasmettere le sue esperienze con i burattini nella scuola e nel sociale (Ospedale psichiatrico, Centri diurni, Ospedale psichiatrico giudiziario) in varie parti d’Italia e del mondo. Attualmente è professore a contratto presso l’Università di Urbino dove insegna ; “Teatro di animazione nell’educazione e nel sociale”