Drag King Cabaret&Lab

Sabato 4 ottobre alle 21:30

il TRA è EYES WILD DRAG SCIÒ

Sensualità e ironia, provocazione e coinvolgimento, gioco e seduzione. Muovendosi tra cabaret, estetica drag, burlesque, pantomima e live, lo spettacolo di Eyes Wild Drag è una divertente successione di performance che si muovono attraverso i confine dei Generi, non solo biologici ma anche di spettacolo. Una serata inaspettata dove non esiste dualità e dove ogni linguaggio, ogni sfumatura, ogni senso è possibile.

Domenica 5 ottobre dalle 10 alle 18:00

DRAG KING LAB

Il workshop è rivolto a quelle donne che desiderano intraprendere un viaggio personale nella mascolinità attraverso il Kinging ovvero il travestimento maschile. Partendo dal proprio immaginario, corpi sessuati di donne interpreteranno il genere maschile nelle sue infinite tipologie, smascherando come i generi non siano altro che costruzioni culturali e sociali con caratteristiche variabili, acquisite e rappresentabili. L’impulso che si accende, quando si decide di frequentare un laboratorio di drag king, è quello di sperimentare il ruolo maschile con i nostri corpi e le nostre menti educate al femminile. In questo passaggio, si scompongono gli schemi imposti da un’educazione che ci hanno fatto credere ineludibile, per riassemblarli lucidamente in percorsi nuovi.

L’iscrizione è OBBLIGATORIA e i posti sono (erano) 15 e sarà richiesto un contributo di circa 10€.
Per iscrizioni scrivere a teatrorossiaperto@gmail.com o MEGLIO a PISA@ARCILESBICA.IT

Ogni partecipante dovrà portare vestiti da uomo per la nuova identità maschile (non dimenticatevi la biancheria!), ciocche dei propri capelli per la costruzione di barba e/o baffi, gel per i capelli (se piace), una benda elastica alta per la fasciatura del seno (20 cm – si trova in farmacia), ovatta e preservativi per la costruzione di un pene artificiale, un paio di forbici, una tazzina da caffè.


Eyes Wild Drag non sono solo performer, hanno creato una comunità (…) un incredibile, favoloso modo per fare una rivoluzione (Curve Magazine, Usa, giugno 2012)

È una forte sensazione erotica rompere i Generi negli esseri umani (TPortal.hr, 27 aprile 2012)

Sara (…) vive la sua trasformazione in Spruzzy con la naturalezza di sfilare una maglietta e indossarne un’altra (Gioia, 6 ottobre 2011)

Il più importante gruppo di performer drag king in Italia (Il Trentino, 21 giugno 2011)

L’idea del doppio è come se stimolasse una nuova socialità, più libera e disinibita (Venerdì di Repubblica, 7 aprile 2011)

Senith (…) nota FtoF italiana, bella ed enigmatica (Clubbing, gennaio 2009)

Drag King, araldi di un approccio gioioso e creativo alla mascolinità (Aut, febbraio 2008)

Uno spettacolo preciso, intelligente, ben calibrato. E molto divertente. Applausi (LMT Magazine, dicembre 2007)

Ho imparato molto sulla performance di genere in Roma, mentre ero là la scorsa estate con un gruppo meraviglioso di drag kings and faux queens che si chiama Eyes Wild Drag. L’evento era il Festival GendErotica e la Femme Conference. Era veramente un progetto ambizioso e interessante perché affrontava il tema dell’essere femme e quanto questo possa essere radicale. Io credo che sia fortemente radicale e sto cercando di esprimerlo (intervista a Fauxnique della rivista di arte contemporanea AP, Usa, ottobre 2013)