Jam session Cinematografica

Laboratorio cinema “Jam session Cinematografica”

Da marzo a maggio a partire dal 15 marzo 2017 ogni mercoledì alle 21:30.
Il laboratorio è totalmente gratuito e aperto a tutti quelli che vorranno partecipare a seguito di una selezione da parte degli stessi organizzatori.
Non è necessaria comunicazione per prendere parte alle serate, è possibile presentarsi il mercoledì stesso e partecipare solo a uno o più incontri a scelta.

Jam session cinemaL’idea

Il laboratorio nasce dalla volontà di sperimentare e di vivere insieme il set creando un ambiente di condivisione delle idee e dei punti di vista attraverso il mezzo di espressionecinematografico. Nei nostri anni di realizzazione video abbiamo notato tra la gente un sempre crescente interesse per la nostra attività, per molti un modo costruttivo per passare una serata, per altri un’importante occasione per mettere alla prova se stessi ed aprire canali emozionali ancora da sviluppare, per altri ancora un primo passo o la continuazione di un percorso professionale.

Che cosa faremo

È proprio da questa consapevolezza e dall’infinita voglia di fare comunità che trae forza il progetto e trova la sua ragione d’essere. Con la ”Jam session Cinematografica” si sperimenta la macchina da presa, le luci di scena, gli strumenti di ripresa audio come ricercatori liberi per percorrere strade nuove e fuori dagli schemi convenzionali senza perdere mai il riferimento al lavoro dei grandi registi del passato e del presente.

Ogni incontro è pensato come un evento a se stante non direttamente legato ai precedenti in cui sotto le linee guida del regista e la supervisione dell’organizzatore s’interpreta una sceneggiatura. La terza figura di riferimento presente sul set è l’operatore, che cura l’aspetto fotografico sia nella disposizione delle luci che nella selezione delle ottiche, la corretta esecuzione dei movimenti di macchina, impostazioni della camera e regolazione del fuoco.

Chi partecipa ha quindi l’opportunità di entrare in gioco nel fare cinema passando da passivo spettatore ad anello della catena produttiva. In una successiva fase verranno affrontate anche le basi del montaggio attraverso la visione e il commento dei lavori finiti.

A chi si rivolge

Gli incontri sono rivolti ai giovani provvisti o privi di formazione nel settore e anche a persone in età più avanzata e di varia estrazione. Il laboratorio ha come obiettivo secondario la formazione base di professionalità nel settore dell’audiovisivo per promuovere una crescita economica-culturale dell’ambiente cinematografico pisano.

Aspetti tecnici e contenuti

Gli argomenti trattati saranno:

  • Direzione degli attori
  • Recitazione cinematografica per ruoli principali, secondari, figurazioni e comparse
  • Impostazione camera e suo utilizzo
  • Illuminazione del set
  • Presa diretta audio
  • Organizzazione del set
  • Redazione del bollettino di edizione.

Il laboratorio è organizzato da Stefano Vannelli e Adriano Vannelli, impegnati regolarmente nella realizzazione di cortometraggi e documentari indipendenti con la società di produzione “Otto e mezzo film”.

Oltre a Stefano Vannelli che parteciperà in veste di regista e Adriano Vannelli, organizzatore, sarà presente agli incontri anche l’operatore Aurelio Zarbo che ne curerà l’aspetto fotografico. “Otto e mezzo film” ha prodotto ad oggi i documentari “Una vita per il gioco” (2014) che tratta il gioco del ponte di Pisa attraverso il racconto della squadra del San Michele e “dottorcosta: emozioni a bordo pista” (2016) che analizza l’approccio medico e filosofico del dottor Claudio Marcello Costa, il dottore dei piloti di motociclismo.

Accanto a questi due lavori si trovano i corti “Vuoto a perdere” (2014) che denuncia l’orribile realtà della violenza sulle donne e “E-team 2015” (2015),  spot di presentazione realizzato per la squadra corse E-team dell’Università di Pisa, corso di Ingegneria Meccanica.

, Appuntamenti, Cinema, Laboratori, Splash

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *