No Container

No Container

19 luglio alle 17:00
Cascine Vecchie del Parco di San Rossore

Il Teatro Rossi Aperto aderisce alla mobilitazione No Container per i rifugiati a San Rossore e invita tutte e tutti all’appuntamento indetto per domenica, alle ore 17.00, presso le Cascine Vecchie del Parco di San Rossore. Ci uniamo a quanti, negli ultimi giorni, hanno voluto esprimere il loro fermo dissenso all’ipotesi di utilizzo di container come strutture di prima accoglienza di migranti che raggiungono il nostro Paese, messi in fuga da guerre, conflitti, miseria.
Nella piena condivisione di quanto espresso nell’appello alla mobilitazione che sottoscriviamo, vogliamo unirci al coro di associazioni, sindacati, partiti, singoli che chiedono alle istituzioni di questa città di individuare, in maniera capillare, strutture consone all’accoglienza, in uno sforzo congiunto che individui soluzioni non lesive della dignità umana e rispettose delle minime condizioni di vivibilità nella condivisione di uno spazio abitativo. Crediamo fondamentale che in questo momento si agevoli un clima cittadino che, attraverso lo sforzo di tutti, aiuti ad abbattere distanze e diffidenze nei confronti di quanti stanno cercando una vita e un futuro possibili.

Da parte nostra, offriamo il nostro contributo di apertura e disponibilità attraverso un progetto teatrale che a breve avrà inizio al Rossi, grazie al lavoro della compagnia Cantieri Meticci, in residenza al teatro a fine luglio e a settembre.
I Cantieri meticci, da anni attivi nei percosi interculturali coi migranti presenti nei centri di accoglienza e con i richiedenti asilo e rifugiati, oggi sono cresciuti, coinvolgendo fra i loro attori migranti provenienti da Afghanistan, Belgio, Camerun, Cina, Costa d’Avorio, Ghana, Iran, Italia, Marocco, Nigeria, Pakistan, Repubblica Democratica del Congo, Russia, Sierra Leone, Siria, Somalia.

Comunicati