Ô nuit, rendes moi tes mensonges…

Ô nuit, rendes moi tes mensonges…

 

sabato 15 novembre 21:30

Pas de danse musicale per voce e pianoforte

di e con
Antonella Bellettini
Lianka Bedeschi
Pierpaolo Magnani

Locandia per pas de danse o niut rendes mois tes mensonges magnani

I Tempo – cruda realtà

Brano pianistico
Sposa son disprezzata, Gasparini/Vivaldi
Lascia che io pianga, Handel
Ah non credea, Bellini
Vaga luna, Bellini
Gnosiènne #1, Satie
Nebbie, Respighi

II Tempo – sogno

Balletto
Youkali tango habanera, Weill
La diva de l’empire, Satie
Brano pianistico
Vocalise, Rachmaninoff
Après un rêve, Fauré
Je veux vivre, Gounod

 

L’idea

Il Teatro Rossi Aperto ospiterà il prossimo sabato uno spettacolo pensato per valorizzare sia la Musica da Camera che i Piccoli Teatri, un momento musicale/teatrale che unisce leggerezza e riflessione, rendendo più saldi i legami tra i tre protagonisti dell’evento artistico (gli artisti, il pubblico e il luogo nel quale l’azione avviene) che, spesso separati per il reiterarsi di una obsoleta divisione dei ruoli, hanno nel tempo trasformato l’evento artistico una liturgia sclerotizzata.
Nella prima parte la cantante apparirà dimessa, fredda, in abito scuro, distante dal pubblico nella sua solitudine, espressione del tempo che stiamo vivendo. Un periodo di incertezza per il futuro dell’arte, dei suoi luoghi privilegiati e non ultimo, sintesi della crisi economica e sociologica attuale. Con queste suggestioni prende le mosse l’inizio del recital, coadiuvato da un danzatore che ne coreografa le linee musicali, e da delicate video proiezioni delicate. L’intera performance vuole essere un momento di riflessione e soprattutto di transizione verso un possibile ipotizzabile futuro da costruire tutti insieme (pubblico, artisti e luoghi che li accolgono) e nella quale poter vivere in maniera creativa, la nostra interiorità attraverso l’arte e la musica, forse le sole capaci di unire tutte e tutti in un ideale di bellezza, pace e vitalità. Il recital suddiviso in due parti esprime così il passaggio da un mondo musicale evocativo verso un viaggio immaginario in cui pubblico e artista volgono lo sguardo verso un sogno da realizzare: Youkali, un’ isola lontana, sospesa nel tempo, nella quale approdare per vivere felici e insieme. Le musiche saranno tratte sia dal grande repertorio storico di compositori quali Vivaldi, Bellini, Satie – per citarne alcuni –, sia da autori di grande valore artistico meno frequentati.

Gli artisti

LIANKA BEDESCHI – Soprano nata a Chicago (USA), ha vissuto e studiato in Italia. Cominciati i suoi studi musicali da giovanissima con lo studio del pianoforte, è solo dopo essersi laureata in Lingue e Letterature straniere che si è dedicata interamente allo studio del canto. Nel 2012 si è diplomata in canto (DipABRSM) in Music Performance con la ABRSM (Associated Board of the Royal Academy of Music), rinomata accademia internazionale di musica inglese. Lianka lavora con i maestri accompagnatori Antonino Siringo e Leonardo Andreotti, con cui ha di recente fatto delle registrazioni. Una volta diplomatasi, Lianka ha cominciato ad esibirsi in alcuni recital, tra cui una lezione concerto a Novara presso la Scuola di Musica Dedalo, con al pianoforte il maestro Andrea Zanforlin. Nella primavera del 2014 ha partecipato a un’opera di teatro sperimentale itinerante presso la Certosa di Calci, diretto da Serena Gatti e Raffaele Natale: Sentieri #2, in cui cantava musiche suggestive tratte dal periodo romantico e post-romantico, spesso senza accompagnamento musicale, in mezzo agli orti della Certosa.
Lianka ha una voce che spazia molto, dal registro basso alle note sovracute. Pur cantando tutti i generi “classici”, il repertorio che predilige è quello cameristico. Un repertorio molto di nicchia, per come è concepito al momento, quasi come una liturgia laica, che però invece lei vive in modo molto diverso -al tempo stesso con un forte richiamo a come è stato concepito nel passato e con un tocco gentile di modernità-. Percezione che vorrebbe riuscire a comunicare a quante più persone possibile.
Sito internet: www.liankabedeschi.com (forse trovate del materiale che vi puo’ interessare sul sito. Appena ho la locandina formale, spero presto, la carichero’ sul sito)

 

ANTONELLA BELLETTINI – Antonella Bellettini, pisana, diplomatasi in Pianoforte sotto la guida del M°Semeraro con il massimo dei voti presso l’Istituto Musicale Pareggiato “P. Mascagni” di Livorno nel 1984 si è poi perfezionata con i M.i Georgy Sandor, Paolo Bordoni e con Alexander Lonquich.
Si è esibita con il quintetto di Fiati dell’Orchestra Sinfonica di Vienna e in diverse formazioni ha registrato per la B.B.C., la R.A.I. e numerose reti radiotelevisive nazionali e internazionali.
La sua attività come solista e camerista l’ha portata ad esibirsi negli Stati Uniti d’America, Germania, Francia, Giappone, Svizzera, Messico, Egitto, Indonesia, Thailandia, Singapore, Marocco e Kenya. È stata ospite delle Università di Yale negli U.S.A., Veracruz e Guanajato in Messico, di Tsukuba e Tsuru in Giappone, del Teatro dell’Opera del Cairo, dello “European Cultural Festival” a Jakarta, del “Festival of Arts” a Singapore.
Parallelamente all’attività concertistica, ha collaborato come Maestro al Cembalo in complessi da camera come gli Archi della RAI di Roma e il complesso “Archomelos”, in concerti all’auditorium del Foro Italico di Roma e all’estero e con il violoncellista parigino Alain Meunier nell’ambito del Corso di Musica da Camera dell’Accademia Chigiana di Siena. Ha collaborato per alcuni anni con l’Orchestra Nazionale della RAI di Roma, come M° alle Tastiere e M° Sostituto al Coro Lirico ,con il Teatro dell’Opera di Roma e con L’Opera da Camera di Ginevra.
Ha insegnato Educazione Musicale nelle Scuole Medie Statali, Pianoforte nelle Scuole Medie Statali ad Indirizzo Musicale e come vincitrice di Concorso a Cattedra nei Conservatori dal 1996 è Docente di Accompagnamento Pianistico nella classe di Canto Lirico nei Conservatori di Musica, Docente nel corso superiore biennale di formazione per pianisti collaboratori e nel corso biennale superiore per cantanti, è attualmente Docente al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze. Nel 2004 ha tenuto un corso specialistico sulla produzione e l’allestimento lirico presso l’Università di Pisa, nel Corso di Laurea in Cinema, Musica e Teatro.
Attualmente si dedica alla ricerca, all’esecuzione e al commento dei testi poetici, di molta produzione da camera per voce e pianoforte, sia colta che popolare, appartenente alla musica italiana, francese, spagnola e tedesca. In questo ambito da alcuni anni ha potuto eseguire in Italia e all’estero, programmi monografici dedicati agli autori del ‘900 italiano, Mario Castelnuovo-Tedesco, Alfredo Casella, Ottorino Respighi, Gianfrancesco Malipiero, Ildebrando Pizzetti, Goffredo Petrassi, Giuseppe Martucci , che hanno composto su molti testi della grande poesia italiana e su testi popolari di grande interesse. Nel 2010 ha inciso un CD dedicato all’esecuzione di brani di M. Castelnuovo-Tedesco, E. Korngold e F. Schubert su testi di W. Shakespeare, in collaborazione con l’Università di Pisa, Dipartimento di Anglistica.
Dal settembre 2009 è Insegnante Associato A.I.G.A.M., Associazione Italiana per l’Apprendimento Musicale del Bambino- Roma, da alcuni anni tiene corsi di musica negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia, pubblici e privati: Musicainfasce®, SviluppodellaMusicalità®, AlfabetodellaMusica®, ed è Insegnante di Pianoforte per i bambini dai 5 anni, secondo l’applicazione della Music Learning Theory di E. E. Gordon allo strumento, Music Moves for Piano®. Insegna dal 2009 nella Scuola Amadeus, prima Scuola Associata AIGAM in Italia.
Appuntamenti, Musica