Alessandro Denabian & Quartetto Delfico presentano “Paris 1804″

Giovedì 12 Luglio – 21.00

Alessandro Denabian & Quartetto Delfico presentano “Paris 1804″

Presentazione del disco “Paris 1804″
Passacaille Records, 2017

Alessandro Denabian: corno naturale

Quartetto Delfico
Mauro Massa, Andrea Vassalle: violino
Gerardo Vitale: viola
Valeria Brunelli: violoncello

Musiche di Cherubini, Dauprat e Reicha per corno e archi

Siamo nel 1804: Napoleone si autoproclama imperatore nella cattedrale di Notre-Dame e Parigi è punto nevralgico della cultura e città di eccellenza in Europa.
Gli artisti vi accorrono, arrivando dalla Francia e dall’estero. Parigi rappresenta già quello che la città diventerà nel XX° e XXI° secolo: una città di accoglienza. Dei tre compositori presentati in questo programma, Cherubini e Reicha sono di origine straniera, mentre Dauprat è parigino di nascita.
Il comune denominatore dei tre compositori non è solamente Parigi, ma anche e soprattutto il suo Conservatorio, dove i tre insegneranno e le loro attività artistiche si intrecceranno.

Alessandro Denabian ha studiato corno sotto la guida di Dale Clevenger, Luca Benucci, Rex Martin, Thomas Müller e Claude Maury in Italia, USA, Svizzera e Francia.
Musicista versatile, si esibisce in recital, concerti solistici, musica da camera e in orchestra. Alessandro suona regolarmente con alcune delle migliori orchestre barocche quali: La Petite Bande, Venice Baroque Orchestra, La Cetra Barockorchester Basel, Les Musiciens du Louvre, Concerto Köln e I Barocchisti.

Il Quartetto Delfico nasce dall’incontro di quattro amici uniti dalla passione per la più nobile tra le forme della musica da camera, il quartetto d’archi. Interessati al linguaggio musicale di ogni epoca, sentono come necessità l’approccio al repertorio attraverso le fonti storiche e l’utilizzo di strumenti originali. Collaboratori di vari gruppi specializzati in esecuzioni storicamente informate, orchestre sinfoniche e da camera, hanno intrapreso il loro percorso affiancando al grande repertorio classico e primo romantico la riscoperta e lo studio del repertorio italiano per quartetto d’archi.

Ingresso a offerta libera.

, HomePage, Musica

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *