Riprende la trattativa. Verso una soluzione positiva per il Teatro Rossi Aperto.

Logo Teatro Rossi ApertoLo scorso martedì 3 giugno si sono incontrate in Comune una delegazione del Teatro Rossi Aperto e gli assessori Danti e Serfogli.

Dopo una trattativa a velocità ed esiti alterni lunga oramai venti mesi, sembrano aprirsi spiragli per una soluzione fattiva, che può dare delle prime risposte alle numerose problematiche strutturali del Teatro, consentendo così all’associazione di potersi maggiormente concentrare sullo sviluppo del progetto culturale.

L’impegno condiviso è quello di costituire un tavolo di confronto che veda coinvolto il Comune, il TRA e la Soprintendenza, per avviare il processo di rifunzionalizzazione del Teatro. Il gruppo tecnico che abbiamo organizzato come TRA e che ci supporta da qualche mese – composto da architetti, ingegneri, tecnici del teatro, che stanno mettendo a disposizione tempo e competenze – ha iniziato a lavorare ad un progetto di messa a norma degli spazi attualmente usati (foyer, platea, primo ordine di palchi). Una prima tappa, all’inizio di luglio, sarà quindi quella del vaglio della nostra proposta, fino all’approvazione.
Nei nostri migliori auspici, e secondo quanto emerso dalla trattativa con la Soprintendeza, questa messa a norma dovrebbe preludere alla concessione temporanea del Rossi all’associazione Teatro Rossi Aperto per garantirne un’apertura e una progettazione partecipata, affinché quello spazio torni finalmente ad essere un mezzo di produzione e diffusione culturale e politica.
Siamo infatti vicini alla soglia delle 500 tessere per l’Associazione Tetaro Rossi Aperto, segno che a distanza di oltre un anno e mezzo dalla riapertura, l’attenzione di Pisa è viva.

Al costernato stupore per lo stato di abbandono e al sentimento di urgenza del recupero si sta sostituendo una prospettiva realizzabile legata a ciò che il TRA fa e potrà fare. Siamo riusciti, contro ogni pronostico, a spostare l’attenzione su cosa davvero può il Teatro Rossi Aperto; non basta più l’opera di denuncia su uno spazio chiuso per troppi anni. È necessaria e possibile un’idea concreta di un teatro che torni a fare teatro, misurandosi con la polifunzionalità dello spazio e dei suoi contenuti. I contenitori vuoti, per quanto suggestivi e belli, devono poter parlare e fare cultura.

2 pensieri su “Riprende la trattativa. Verso una soluzione positiva per il Teatro Rossi Aperto.

  1. Pingback: «Andatevene e vi sarà dato», ovvero la trattativa stralunata | Teatro Rossi Aperto

  2. Pingback: Il ponte della Luminara | Teatro Rossi Aperto

I commenti per questo articoli sono chiusi.