Flora Papadopoulos presenta “Unwritten”

martedi 17 luglio – 21.00

Flora Papadopoulos presenta “Unwritten”

Presentazione del disco “Unwritten”
Arcana, 2018

Flora Papadopoulos: arpa

J.S. Bach, Biber, Marini, Corelli: quattro protagonisti della musica barocca che nessuno associerebbe all’arpa, ma che operarono in ambienti in cui l’attività di arpisti è largamente testimoniata e in cui un repertorio per arpa sola, sebbene sicuramente esistito, non è mai stato scritto. Partendo da queste premesse nasce un progetto ambizioso, frutto di una lunga ricerca sulle fonti. Esso ci rivela che il repertorio del violino, uno strumento che con l’arpa condivide molte caratteristiche idiomatiche, ha rappresentato una fonte da cui attingere nella prassi esecutiva. Da qui l’idea di adattare per l’arpa brani di estremo virtuosismo violinistico, dando così nuova vita a musiche celeberrime, che qui si illuminano di riflessi inattesi e velature inedite.

Programma:

HEINRICH I. F. BIBER
Annunciazione
(Rosenkranz Sonaten, c 1676
Bayerische Staatsbibliotek Mus. Mss. 4123)

GIUSEPPE TARTINI
dalla Sonata in Re minore
Siciliana – Allegro affettuoso
(Ms 1888, fasc.1, Arch. Mus. Padova)

BIAGIO MARINI
Sonata per il violino “Per sonar con due corde”
(Sonate, Symphonie, opera ottava, Venezia 1626)

ELISABETH JACQUET DE LA GUERRE
Dalla Sonata No 1 in Re minore
Aria
(Sonates pour le violon et pour le clavicin, Paris 1707)

ARCANGELO CORELLI
Dalla Sonata Decima in Fa maggiore
Preludio Adagio – Gavotta Allegro – Giga Allegro
(Sonate a violino e violone o cimbalo,
opera quinta, parte seconda, Roma 1700)

BIAGIO MARINI
Romanesca per violino solo e basso se piace
(Arie, madrigali, correnti, opera terza, Venezia1620)

JOHANN S. BACH
Sonata prima a violino solo senza basso (BWV1001)
Adagio – Fuga – Siciliana – Presto
(Sei solo a violino senza basso accompagnato, 1720
Berlin Staatsbibliotek Mus. Ms. Bach P967)

Flora Papadopoulos, dopo importanti collaborazioni con ensemble quali Cappella Mediterranea / L.G. Alarcón, Concerto Italiano / R. Alessandrini, Matheus / J.Ch. Spinosi, Laboratorio ’600 / F. Pavan, esordisce nel suo primo disco solistico. Attraverso un percorso personale, sperimentale ed empirico, ci restituisce una affascinante prassi perduta.

Flora Papadopoulos suona una arpa doppia a tre ordini fabbricata da Dario Pontiggia, Milano 2010, copia dell’arpa Barberini conservata presso il Museo degli Strumenti Musicali di Roma

www.florapapadopoulos.com

Ingresso a offerta libera

HomePage, Musica

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *